Emergenze e Guardia Medica

Pronto Soccorso o Numero NUE 112 (Numero Unico Emergenza) 

In caso di Emergenza recarsi autonomamente in Pronto Soccorso o chiamare il numero 112.

SI DEVE ANDARE in Pronto Soccorso, ad esempio, in caso di:

  • difficoltà o assenza di respiro, specialmente se la difficoltà respiratoria è marcata e persiste a riposo;

  • perdita di coscienza (la persona non parla e non risponde), specialmente nel caso non regredisca assumendo la posizione distesa;

  • dolore toracico improvviso e/o a collo, mandibola, spalle, braccia, parte alta della schiena, specialmente se intenso, persistente, percepito come un “peso”, un senso d’oppressione; soprattutto se associato a difficoltà respiratoria, sudore freddo e aggravato dall’esercizio fisico (N.B. semplici “fitte” localizzate in un punto circoscritto del torace della durata di pochi secondi non sono solitamente preoccupanti);

  • traumi, ferite ed emorragie evidenti, per es.: traumi cranici (specie se con vomito o svenimento), traumi da caduta (soprattutto se la persona accusa forte dolore e/o non riesce a stare in piedi), sanguinamenti che non tendono ad arrestarsi nemmeno esercitando compressione, specie se associati a malessere generale e sensazione di svenimento;

  • incidenti (domestici, stradali, industriali, sportivi, agricoli) in presenza di feriti;

  • presenza di segni di soffocamento, di avvelenamento, overdose da farmaci o sostanze, di annegamento, di ustioni gravi e/o estese;

  • improvvisa difficoltà a parlare o incapacità/difficoltà nell’uso di uno o entrambi gli arti dello stesso lato (compresa la perdita della forza e/o della sensibilità);

  • ferite agli occhi o improvvisa perdita della vista (anche in assenza di traumi) o repentini cambiamenti nella visione;

  • insorgenza improvvisa di uno stato di confusione mentale, torpore o marcata sonnolenza;

  • in presenza di uno stato di grave agitazione con deliri, rischio di autolesionismo, atti pericolosi o aggressioni;

  • una crisi convulsiva che non cessa entro 2-3 minuti;

  • gravi reazioni allergiche, specialmente se comportano difficoltà respiratorie.


NON andare in Pronto Soccorso:

  • per avere prestazioni che potrebbero essere erogate da Medici di Famiglia o da Medici di Continuità Assistenziale (ex Guardia Medica)

  • per semplici prescrizioni

  • per evitare liste di attesa nel caso di visite specialistiche non urgenti

  • per ottenere controlli clinici non urgenti

  • per comodità o cattiva abitudine

Per maggiori informazioni sul Pronto Soccorso clicca qui


Guardia Medica (ora Medico di Continuità Assistenziale)

  • Da Lunedì a Venerdì
    dalle 20:00 alle 08:00

  • Festivi e Prefestivi: h24

Telefonare al numero gratuito: 116 117

Per ulteriori informazioni sulla Continuità Assistenziale clicca qui